Consulenza e Formazione Sicurezza, Medicina Del Lavoro, Sistemi Di Gestione, Qualità, Privacy, Ambiente e Modelli Organizzativi

Sicurezza sul lavoro

STAMPA E FIRMA DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

Chi di noi redige un documento qualsiasi senza usare il computer? Chi di noi stende un documento di valutazione dei rischi sulla sicurezza senza usare il computer? Rovescio della medaglia tecnologica, tanti datori di lavoro hanno elaborato il documento di valutazione dei rischi ai sensi del D.Lgs. 81/08 con...

18 giugno 2009

Cos’è il sistema HACCP ?

Nascita – curiosità Il primo sistema HACCP, ovvero analisi dei rischi e controllo dei punti critici, fu ideato negli Stati Uniti in un campo militare per raggiungere adeguati standard qualitativi nella produzione di armi da fuoco. Il primo impiego in ambito alimentare fu realizzato negli anni ’60 per garantire...

10 giugno 2009

Quali sono i rischi per la sicurezza nel lavoro con la macchina da cucire ?

Le posizioni di lavoro fisse, sia sedute (cucitura) che in piedi (taglio e stiratura), mantenute per tempi prolungati, anche in presenza di posti di lavoro ben strutturati, rappresentano una delle principali cause di disturbi al rachide durante il lavoro. Negli addetti ad operazioni  di cucitura a macchina e stiratura,...

10 giugno 2009

Quali gradi di ustioni esistono ?

Il calore è dannoso per l’uomo potendo causare la disidratazione dei tessuti, difficoltà o blocco della respirazione e scottature. Una temperatura dell’aria di circa 150 °C è da ritenere la massima sopportabile sulla pelle per brevissimo tempo, a condizione che l’aria sia sufficientemente secca. Tale valore si abbassa se...

10 giugno 2009

Quali sono le norme di comportamento per l’evacuazione di soggetti disabili ?

Uno dei problemi specifici relativi al caso di incendio riguarda la procedura per l’evacuazione di soggetti disabili. Le norme a cui bisogna attenersi sono di due tipi: le prime riguardano la fase preventiva –ossia l’individuazione della via di fuga più vicina e la conseguente ordinata pianificazione della stessa- e...

10 giugno 2009

Detergenti e disinfettanti, quali sono le differenze ?

DETERGENTI I detersivi sono costituiti da un tensioattivo e da prodotti complementari. I tensioattivi hanno tre azioni principali: Azione emulsionante (emulsione delle sostanze grasse non solubili) Azione bagnante (il solido sospeso è fortemente bagnato) Azione detergente (diminuzione  della tensione superficiale e disgregazione della pellicola di sporco) Inoltre i tensioattivi...

10 giugno 2009

Quali sono le novità principali della normativa sul fumo ?

L’ articolo51, comma 2, della legge 16 gennaio2003 n.3, in materia di tutela della salute dei non fumatori,dispone che: -I locali riservati ai fumatori si riferiscono agli esercizi aperti al pubblico e ai luoghi di lavoro con particolare riguardo agli esercizi alberghieri e di pubblico ristoro,agli uffici, agli altri...

10 giugno 2009

Come impiegare i controsoffitti resistenti al fuoco ?

Il Ministro dell’interno ha fornito, mediante la circolare 16 Gennaio 2004, n.DCPST/A5/283/FR, dei chiarimenti circa l’impiego di controsoffitti certificati utilizzati per la protezione antincendio ai sensi della circolare MI.SA. n.91/1961. In attesa di norme comunitarie di regolamentazione sulla modalità di attribuzione dei risultati di prove di resistenza al fuoco...

10 giugno 2009

Cosa è il rischio biologico ?

I microrganismi trasmissibili sono classificati, sulla base dei criteri proposti dal D.Lgs. 626/94, in quattro classi di pericolosità. Nelle situazioni dove é previsto un uso deliberato di questi agenti biologici è logico, opportuno e necessario, adottare a priori una serie di misure tecniche preventive e di contenimento, prescindendo –...

10 giugno 2009

Quali sono i rischi collegati all’esposizione a vibrazioni?

Un qualunque sistema meccanico produce oscillazioni che possono essere trasmesse all’operatore sia attraverso l’impugnatura di particolari apparecchiature, sia attraverso delle superfici con cui un soggetto viene a contatto e producono vibrazioni definite SISTEMA MANO-BRACCIO (relativo alle suddette parti corporee) e SISTEMA di vibrazioni al CORPO INTERO ( l’intero corpo...

10 giugno 2009

Quando è obbligatorio e come si compila il registro infortuni ?

1. Soggetti obbligati alla tenuta del registro La tenuta del registro infortuni è obbligatoria per tutte le aziende nelle quali siano occupati prestatori di lavoro subordinate e per tutte le attività pubbliche e private. 2. Tenuta del registro Il registro deve essere conforme al modello stabilito dal decreto ministeriale...

10 giugno 2009

Come reagire in caso di incendio sul luogo di lavoro ?

Fonte: vademecum a cura dell’Ing. Luigi Abate Comandante Provinciale Vigili del Fuoco di Roma Come reagire in caso di incendio sul luogo di lavoro? Quali azioni dobbiamo mettere in atto? Ecco alcuni utili consigli. Nel caso in cui le fiamme e il fumo si diffondano nel locale dove siamo...

10 giugno 2009

Quali sono le caratteristiche dei locali destinati ai fumatori?

Sulla Gazzetta Ufficiale è stato recentemente pubblicato l’Accordo 24 luglio 2003 della Conferenza Stato –Regioni – “Accordo tra il Ministro della salute, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano sulla tutela della salute dei non fumatori, di cui all’art. 51, comma 2 della legge 16...

10 giugno 2009

Che cosa si intende per lavoro notturno ?

Per lavoro notturno si intende un’attività lavorativa svolta nel corso di un periodo di almeno 7 ore consecutive, comprendenti l’intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino. Ciò vuol dire che chiunque lavori tra le 22.00 e le 5.00, oppure tra le 23.00 e le 6.00, oppure tra...

10 giugno 2009

Quale deve essere l’altezza di un parapetto e quella di un corrimano ?

Le leggi che riguardano le scale sono, oltre il D.P.R. 547/55,  il D.P.R. n. 503 del 24/07/1996, e il D.M. 236 del 14/06/1989. Qui di seguito, riportiamo gli articoli che riguardano scale, parapetti e corrimani. Per quanto concerne l’altezza del parapetto delle scale il D.M. n. 236 del 14/06/1989,...

10 giugno 2009

Quali sono le principali norma di sicurezza da rispettare all’interno degli ambulatori medici?

Illuminazione Va garantita un’adeguata illuminazione naturale o artificiale: il rapporto illuminometrico (superficie delle finestre/superficie del pavimento) è indicato pari almeno a 1/10 (1/8 negli uffici), l’intensità di illuminazione di almeno 300 lux. Deve essere garantita la continuità di esercizio a mezzo di alimentazione di sicurezza per l’illuminazione artificiale e...

03 giugno 2009

Qual è lo scopo dell’illuminazione di sicurezza ?

L’illuminazione di sicurezza deve intervenire non solo in mancanza della alimentazione normale, ma anche quando c’è una interruzione di alimentazione per un guasto sul circuito di zona. Per quest’ultimo caso sono pertanto necessari opportuni accorgimenti circuitali. Le aree che devono essere provviste di illuminazione di sicurezza sono: le vie...

03 giugno 2009

Esiste una relazione tra fatica mentale e infortuni ?

Numerosi studi e ricerche hanno dimostrato come la fatica mentale (legata al sovraccarico o sottocarico mentale) riduce l’attenzione o più in generale la capacità di elaborazione mentale (cognitiva) dell’individuo causando un elevato numero di infortuni legato ad errori umani di vario tipo: A livello di “intenzione”: ad esempio scelte...

03 giugno 2009

Come deve essere la rete di idranti presente nelle scuole?

Le scuole di tipo 1-2-3-4-5, devono essere dotate di una rete idranti costituita da una rete di tubazioni realizzata preferibilmente ad anello ed almeno una colonna montante in ciascun vano scala dell’edificio; da essa deve essere derivato ad ogni piano, sia fuori terra che interrato, almeno un idrante con...

01 giugno 2009

Vademecum degli obblighi legati al D.Lgs. 81/08

Con l’ultimo scadenza del 16 maggio scorso, abbiamo ricevuto numerose telefonate e ci siamo accorti che c’è tantissima confusione intorno agli obblighi legati al D.Lgs. 81/08. Per fare un po’ di chiarezza, vi proponiamo una prima tabella CHE COSA, CHI, QUANDO… » la tabella di vademecum

28 maggio 2009

VADEMECUM DEGLI OBBLIGHI LEGATI AL D.LGS. 81/08

Con l’ultimo scadenza del 16 maggio scorso, abbiamo ricevuto numerose telefonate e ci siamo accorti che c’è tantissima confusione intorno agli obblighi legati al D.Lgs. 81/08. Per fare un po’ di chiarezza, vi proponiamo una prima tabella CHE COSA, CHI, QUANDO… » la tabella di vademecum

20 maggio 2009

Che cos’è il Green Washing

I casi di “camuffamento” dell’immagine aziendale mediante i temi ecologisti costituiscono il green washing, letteralmente “lavare con il verde”: tentativo di rinnovare l’immagine aziendale attraverso messaggi, azioni e promozioni centrate su tematiche ecosostenibili senza però adottare alcuna condotta responsabile.  

19 maggio 2009

Chi sono i preposti?

Il conferimento della qualifica di preposto in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro deve essere attribuito facendo riferimento alle mansioni effettivamente svolte nell’azienda più che in base a formali qualificazioni giuridiche per cui ne consegue che chiunque in una azienda assuma, in qualsiasi modo, una posizione di preminenza...

19 maggio 2009

Cosa succede in caso di mancata comunicazione del nominativo del RLS all’INAIL?

L’INAIL ha recentemente emanato una Circolare nella quale indica le modalità di comunicazione del nominativo del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza per via telematica. Tale comunicazione va effettuata entro il 16 maggio 2009 e in caso di mancata comunicazione, è prevista una sanzione pari a € 500,00 (art....

15 maggio 2009

Ulteriori precisazioni sulla comunicazione all’INAIL del nominativo del RLS

Torniamo sulla Circolare n. 11 del 12 marzo 2009 avente titolo “Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza: comunicazione nominativi” che definisce le modalità di comunicazione e completiamo il nostro recente articolo in merito. Ricordiamo innanzitutto che è fondamentale effettuare la comunicazione del nominativo pena l’applicazione di una sanzione amministrativa...

15 aprile 2009

ULTERIORI PRECISAZIONI SULLA COMUNICAZIONE ALL’INAIL DEL NOMINATIVO DEL RLS

Torniamo sulla Circolare n. 11 del 12 marzo 2009 avente titolo “Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza: comunicazione nominativi” che definisce le modalità di comunicazione e completiamo il nostro recente articolo in merito. Ricordiamo innanzitutto che è fondamentale effettuare la comunicazione del nominativo pena l’applicazione di una sanzione amministrativa...

08 aprile 2009

VERIFICA DELL’IDONEITA’ TECNICA

In materia di contratti d’appalto o d’opera o di somministrazione, il D.Lgs. ha assegnato alla Comunicazione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro il compito di definire un sistema di qualificazione delle imprese: art. 6 comma 8 lettera g): “ha il compito di: g) definire criteri finalizzati...

19 marzo 2009

Come deve essere il sistema di allarme in luoghi con notevole presenza di pubblico?

Negli ambienti di lavoro con notevole presenza di pubblico si rende spesso necessario prevedere un allarme iniziale riservato ai lavoratori addetti alla gestione dell’emergenza ed alla lotta antincendio, in modo che questi possano tempestivamente mettere in atto le procedure pianificate di evacuazione e di primo intervento. In tali circostanze,...

18 marzo 2009

Accertamenti tossicodipendenza: le indicazioni della Regione Lombardia

Dopo la Regione Toscana, anche la Regione Lombardia ha emanato delle linee guida (circolare n. 2333 del 22 gennaio 2009) quali indicazioni operative in ordine all’applicazione del provvedimento del 30 ottobre 2007 e dell’Accordo 18 settembre 2008. per gli accertamenti sanitari di assenza di tossicodipendenza o di assunzione di...

26 febbraio 2009

CONSEGNA DEL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI AL RLS SU SUPPORTO INFORMATICO

La Confcommercio ha avanzato istanza di interpello al Ministero del Lavoro circa la possibilità di consegnare copia del Documento di Valutazione dei rischi al Rappresentante dei Lavoratori unicamente su supporto informatico. L’interpello trova il suo fondamento in 2 articoli del D.Lgs. 81/08: – l’art. 18 comma 1 lettera o)...

30 gennaio 2009

In attesa di modifiche più significative, una mini-proroga per il D.Lgs. 81/08

Mentre il Ministro Sacconi sta lavorando con le parti sociali ad uno schema di decreto legislativo di modifica al D.Lgs. 81/08 che dovrebbe vedere la luce prima della fine gennaio 2009 (per passare successivamente all’esame delle Camere), il consueto “decreto milleproroghe” di fine anno ha portato una mini-proroga per...

13 gennaio 2009