Consulenza e Formazione Sicurezza, Medicina Del Lavoro, Sistemi Di Gestione, Qualità, Privacy, Ambiente e Modelli Organizzativi

Cosa cambia con i nuovi decreti antincendio

A settembre 2021 sono stati pubblicati tre nuovi Decreti Ministeriali, la cui entrata in vigore è prevista a ottobre 2022, che vanno a modificare l’attuale normativa antincendio; nello specifico il D.M. 03/09/2021 (Decreto “Mini Codice”) abrogherà il D.M. 10/03/1998. Molte sono state le novità introdotte, soprattutto legate alla formazione e alla manutenzione degli impianti:

DECRETO 2 settembre 2021 “DECRETO GSA”

Entrata in vigore: 4 ottobre 2022
Contenuti: Criteri per la gestione dei luoghi di lavoro in esercizio ed in emergenza e caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio.

Principali argomenti trattati e novità introdotte:

  • Obbligo di redigere il Piano di emergenza, oltre che per le aziende soggette a SCIA antincendio e luoghi di lavoro occupati da almeno 10 lavoratori, anche per le attività aperte al pubblico con presenza contemporanea di più di 50 persone (es. ristoranti, bar, circoli). Per i luoghi di lavoro con meno di 10 lavoratori ma con presenza contemporanea di più di 50 persone sono richieste le sole planimetrie di emergenza con indicazioni schematiche delle procedure da adottare in caso di emergenza;
  • Definizione dei contenuti obbligatori per i Piani di Emergenza (modalità di gestione, coordinamento tra aziende diverse con sede nello stesso stabile, ubicazione presidi antincendio, compiti specifici degli addetti);
  • Obbligo di esporre le planimetrie di emergenza;
  • La validità dei corsi di formazione per addetti antincendio viene fissata a 5 anni (contro i 3 anni consigliati precedentemente);
  • La durata dei corsi antincendio rimane invariata per tutte le classi di rischio (basso 4 ore, medio 8 ore, elevato 16 ore)
  • Vengono introdotti requisiti e abilitazioni specifiche per i docenti antincendio
  • Obbligo di formazione e informazione antincendio per tutti i lavoratori (differente da quella degli addetti antincendio)


DECRETO 3 settembre 2021 “DECRETO MINI CODICE”

Entrata in vigore: 29 ottobre 2022

Contenuti: Criteri generali di progettazione, realizzazione ed esercizio della sicurezza antincendio per luoghi di lavoro (esclusi i cantieri).

Introdotte nuove e importanti modalità per la redazione della Valutazione del Rischio Incendio per i luoghi a rischio d’incendio BASSO che deve comprendere questi contenuti minimi:

  • Individuazione dei pericoli d’incendio;
  • Descrizione del contesto e dell’ambiente in cui sono inseriti i pericoli;
  • Determinazione di quantità e tipologia degli occupanti esposti al rischio d’incendio;
  • Individuazione dei beni esposti al rischio d’incendio;
  • Valutazione qualitativa o quantitativa delle conseguenze dell’incendio sugli occupanti.

Definiti criteri semplificati di progettazione, realizzazione ed esercizio della sicurezza antincendio per luoghi di lavoro a basso rischio di incendio, quali:

  • Numero e tipologia di estintori previsti
  • Dimensionamento e caratteristiche delle uscite d’emergenza e delle vie di fuga
  • Gestione della rivelazione e allarme incendio
  • Sicurezza degli impianti
  • Compartimentazione tra locali
  • Segnaletica antincendio
  • Sicurezza antincendio rivolta a lavori di manutenzione
  • Gestione della Sicurezza Antincendio (GSA)


DECRETO 1° settembre 2021 “DECRETO CONTROLLI”

Entrata in vigore 25 Settembre 2022

Contenuti: Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio. È rivolto principalmente alle aziende di manutenzione e verifica presidi antincendio.

Stabilisce i criteri per effettuare il controllo e la manutenzione di impianti, attrezzature e altri sistemi di sicurezza antincendio, fissando le procedure per qualificare i tecnici manutentori per tali attività;

Definiti i requisiti per i docenti dei corsi per manutentori di impianti antincendio, le modalità di aggiornamento e soggetti formatori. Le parti teoriche dei  corsi possono essere svolti in videoconferenze sincrone;.

Obbligo per il Datore di Lavoro di affidare controlli e manutenzione di impianti ed attrezzature antincendio a tecnici manutentori “qualificati”.