Consulenza e Formazione Sicurezza, Medicina Del Lavoro, Sistemi Di Gestione, Qualità, Privacy, Ambiente e Modelli Organizzativi

RSPP e ASPP – Modulo A – (D.Lgs. 195/03, D.Lgs. 81/08 e Accordo Stato Regioni del 7 Luglio 2016)

Obiettivo
Dal 3 settembre 2016 è in vigore l’Accordo sancito dalla Conferenza Unificata Stato-Regioni che ridefinisce la durata e i contenuti dei corsi per RSPP e ASPP.
Il modulo A della durata di 28 ore è il corso base per chi, in possesso di almeno un diploma di licenza media superiore, volesse ricoprire il ruolo di RSPP o ASPP. Il corso è obbligatorio per tutte le classi di attività lavorative e precede il “Modulo B” di specializzazione ed il “Modulo C” dedicato ai soli RSPP.
Dopo aver frequentato con successo questo modulo sarà possibile proseguire il percorso formativo con il modulo B (ed, eventualmente, il modulo C ).
L’obbiettivo del corso è di fornire ai futuri RSPP e ASPP le conoscenze di base per lo svolgimento della loro funzione: la normativa generale e specifica in tema di sicurezza e lavoro; i vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, le funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute dei lavoratori; la valutazione dei rischi; la gestione delle emergenze, la sorveglianza sanitaria, la formazione e l’informazione.

Unità didattica A1 (8 ore)
Presentazione e apertura del corso
– Gli obbiettivi didattici del modulo
– L’articolazione del corso in termini di programmazione
– Le metodologie impiegate
– Il ruolo e la partecipazione dello staff
– Le informazioni organizzate
– Presentazione dei partecipanti
L’approccio alla prevenzione nel d.lgs. n. 81/2008

La filosofia del d.lgs. n. 81/2008 in riferimento al carattere gestionale-organizzativo dato dalla legislazione al sistema di prevenzione aziendale.
Il sistema legislativo: esame delle normative di riferimento
– L’evoluzione legislativa sulla salute e sicurezza sul lavoro
– Lo Statuto dei lavoratori e la normativa sull’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali
– L’impostazione di base data al d.lgs. n. 81/2008 dal legislatore, riferendo la trattazione anche ai principi costituzionali ed agli obblighi civili e penali dati dall’ordinamento giuridico nazionale
-Il quadro giuridico europeo (direttive, regolamenti, raccomandazioni, pareri)
– I profili di responsabilità amministrativa
– La legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori atipici, ecc.
– Il D.M. 10 marzo 1998 e il quadro legislativo antincendio
– Le principali norme tecniche UNI, CEI, accenni sulle attività di normalizzazione nazionali ed europee.
Il sistema istituzionale della prevenzione
Capo II del Titolo I del d.lgs. n. 81/2008.
Il sistema di vigilanza e assistenza
– Vigilanza e controllo
– Il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni
– Le omologazioni, le verifiche periodiche
– Informazione, assistenza e consulenza
– Organismi paritetici e Accordi di categoria
– Azienda Sanitaria, Direzione Territoriale del Lavoro, Vigili del Fuoco, INAIL, ARPA

Unità didattica A2 (4 ore)

I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il d.lgs. n. 81/2008
Il sistema sicurezza aziendale secondo il d.lgs. n. 81/2008:
– datore di lavoro, dirigenti e preposti;
– responsabile del servizio prevenzione e protezione e addetti del SPP;
– Medico Competente;
– rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale e di sito;
– addetti alla prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori e primo soccorso;
– lavoratori, progettisti, fabbricanti, fornitori ed installatori;
– lavoratori autonomi;
– imprese familiari.

Unità didattica A3 (8 ore)
Il processo di valutazione dei rischi
– Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione e protezione
– Principio di precauzione: attenzione alle lavoratrici in stato di gravidanza, alle differenze di genere, all’età, alla provenienza da altri Paesi e quelli connessi alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene resa la prestazione di lavoro
– Analisi degli infortuni: cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo, registro infortuni
– Analisi delle malattie professionali: cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo
– Le fonti statistiche: strumenti e materiale informativo disponibile.
– Valutazione dei rischi: metodologie e criteri per la valutazione dei rischi. Fasi e attività del processo valutativo.
– Il contesto di applicazione delle procedure standardizzate
– Contenuti struttura e organizzazione del documento di valutazione dei rischi.
– La valutazione dei rischi da interferenze e la gestione di contratti di appalto o d’opera o di somministrazione.

Unità didattica A4 (4 ore)
Le ricadute applicative e organizzative della valutazione dei rischi

– La classificazione dei rischi specifici in relazione alla relativa normativa di salute e sicurezza
– La segnaletica di sicurezza
– I dispositivi di protezione individuale: criteri di scelta e di utilizzo
La gestione delle emergenze
– Il rischio incendio: caratteristiche e procedure di gestione
– Il piano di emergenza e di primo soccorso: ambiti e applicazioni
La sorveglianza sanitaria
Sorveglianza sanitaria: obiettivi e obblighi, specifiche tutele per le lavoratrici madri, minori, invalidi, visite mediche e giudizi di idoneità, ricorsi.

Unità didattica A5 (4 ore)
Gli istituti relazionali: informazione, formazione, addestramento, consultazione e partecipazione
– Informazione, formazione e addestramento dei soggetti previsti nel d.lgs. n. 81/2008
– La consultazione aziendale della sicurezza
– Le relazioni tra i soggetti del sistema prevenzione.

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Saranno fornite dispense con il materiale del corso .

Si rammenta che l’esito positivo della verifica finale, di almeno 30 domande multiple con almeno 70% delle risposte corrette, unitamente alla presenza di almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio dell’attestato.

Durante lo svolgimento del modulo A sono previste verifiche intermedie di apprendimento e, a conclusione del percorso formativo, avrà luogo una verifica finale. Gli esiti di tali verifiche verranno valutati dal Gruppo Docente, che formulerà un giudizio globale. Il giudizio positivo a fronte del superamento di tutte le verifiche, in concomitanza con la frequenza di almenoil 90% del monte ore del corso, necessario per conseguire l’attestato di frequenza.

Sedi e date del corso in via di definizione.

Milano (Viale Jenner)

Sessione 1
27/06/2019
28/06/2019
02/07/2019
03/07/2019
Sessione 2
09/09/2019
10/09/2019
18/09/2019
19/09/2019
  • Dati Personali del Corsista
  • Formato data:GG slash MM slash AAAA
  • Dati Azienda
  • Modalità di Pagamento

    Ai partecipanti verrà consegnato attestato personale rilasciato dall’ente di formazione FRAREG S.R.L. , accreditato presso la regione Lombardia a seguito dell’esito positivo della verifica finale, della presenza pari ad almeno il 90% e del pagamento del corso.

  • BANCA: Intesa San Paolo IBAN: IT90 E030 6901 6051 0000 0013 484
  • C/C postale 38189205 IBAN: IT93 G076 0101 6000 0003 8189 205
  • Altre informazioni
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.
CODICE
S23
DESTINATARI
RSPP e ASPP, che non sono datore di lavoro e volessero ricoprire tale ruolo
DURATA
28 ore
PREZZI
  • In Aula € 480 + IVA a partecipante
  • Anche in Videoconferenza
  • Prezzo su richiesta per sessione dedicata presso il cliente
MODALITA'
  • In aula, presso una delle nostre sedi di Milano, Roma, Bologna o Padova in sessione interaziendale;
  • Presso una sede del cliente in sessione dedicata previo preventivo personalizzato
Altri Corsi in Questa Categoria