Consulenza e Formazione Sicurezza, Medicina Del Lavoro, Sistemi Di Gestione, Qualità, Privacy, Ambiente e Modelli Organizzativi

Estate e privacy: i consigli utili per la sicurezza dei vostri dati durante le vacanze

Si sa, le vacanze sono il momento più social dell’anno; il momento in cui ragazzi e adulti amano condividere foto, video, post e informazioni in generale sul modo, sul luogo e sulla compagnia con cui stanno vivendo momenti spensierati. Ma, tutta questa condivisione cela rischi spesso sottovalutati.
Per aiutarvi a tutelare la vostra privacy senza rinunciare ad essere social vi proponiamo dei semplici consigli da seguire.

  1. Limitare la pubblicazione di foto e video sui social networks

Bisogna tenere presente che non tutti hanno piacere che le loro foto e i loro video vengano pubblicati sulle pagine dei social; quindi, sempre meglio chiedere al soggetto interessato il consenso alla pubblicazione dell’immagine. Soprattutto se si tratta di minori bisogna essere consapevoli che le foto postate potrebbero finire nelle mani di malintenzionati: meglio, quindi, evitare di diffonderle o farlo con alcune accortezze (ad ed. “pixellare” i volti).

  1. Geolocalizzazione

Per tutelare la propria privacy durante le vacanze sarebbe meglio disattivare le opzioni di geolocalizzazione da smartphone e tablet di modo da non essere rintracciabili.

  1. I social-ladri

Massima attenzione va posta a cosa si pubblica sui social e a chi può avere accesso a quelle informazioni. Far vedere che si è in vacanza e in quale periodo fa capire ad eventuali malintenzionati che in casa non c’è nessuno. In ogni caso, mai pubblicare il proprio indirizzo di abitazione e foto della propria casa da cui si può capire la sua posizione!

  1. Smart assistant

Eventuali smart assistant presenti in casa devono essere resi sicuri ad es. impostando password ad alta sicurezza o addirittura disconnettendoli. Essendo dispositivi costantemente connessi in rete potrebbero, infatti, essere oggetto di attacchi informatici.

  1. I social networks

Soprattutto in vacanza è bene controllare l’accessibilità alle pagine dei propri social networks. È bene evitare sconosciuti nella cerchia dei propri amici e impostare notifiche di accesso al social network di modo da monitorare gli accessi ed eventualmente scoprire immediatamente accessi effettuati da postazioni e da soggetti non abituali.  Se si utilizzano pc o tablet non propri per effettuare le connessioni è sempre bene al termine della sessione effettuare il logout.

  1. Pagamenti online

Per le prenotazioni online di vacanze, autonoleggi, gire etc. è preferibile utilizzare carte prepagate ed in ogni caso impostare sistemi di alert che avvisano in tempo reale dell’avvenuta transazione.

  1. App

Nello scaricare app che potranno aiutarvi ad organizzare la vostra vacanza o a passare il tempo sotto l’ombrellone fate attenzione ad eventuali virus che potrebbero contenere. Per essere certi della loro sicurezza il consiglio è di scaricarle dai canali ufficiali, verificare le recensioni degli altri utenti e prestare attenzione a che i minori non possano effettuare download in autonomia.

  1. Proteggersi

È fondamentale proteggere i propri dispositivi con antivirus aggiornati e se possibile anche anti-spam e anti-spyware.

  1. Smartphone e tablet

Attenzione ai furti e agli smarrimenti. Qualora ciò dovesse verificarsi è bene farsi trovare preparati proteggendo il proprio dispositivo con password sicure ed evitando di salvare informazioni troppo personali, password e codici di accesso riservate.

  1. Droni

Per chi porta il drone in vacanza è bene sapere che eventuali immagini riprese che riguardano soggetti terzi non possono essere diffuse senza il consenso degli interessati. Se non è possibile acquisirlo, i soggetti in questione devono essere resi irriconoscibili. Evitate, infine, di far volare i droni su spazi privati altrui e di registrare conversazioni pena la violazione di norme penali.

Se seguirete questi piccoli accorgimenti riuscirete a preservare la vostra privacy e quella di chi vi sta intorno; ed infine, ricordate: l’arma migliore per proteggere la vostra privacy siete voi stessi e il vostro buon senso!